Bilinguismo: Il ruolo del padre che coinvolge l’eredità linguistica

screen-shot-2016-10-09-at-9-50-13-pm

 

screen-shot-2016-10-09-at-8-01-25-am

 

Di Felicia Jennings-Winterle
Colonna Educazione Bilingue
Traduzione: Uyara Liege

Qualche sabato fa, passando da Brooklyn a Manhattan, mi sono seduta accanto ad un padre ai suoi due figli. In tutto il percorso, circa 45 minuti, i ragazzi stavano facendo i compiti in mandarino. Il padre era americano. Si vedeva che la madre era cinese e che per quella famiglia il bilinguismo era qualcosa di serio. Ma perché un padre americano investe nel mandarino? La risposta può sembrare ovvia ma, per alcune famiglie, l’implicazione familiare di multiculturalismo non è ancora così valorizzata.

texto_ruolo_padre

Senza parlare per stereotipi, la maggior parte delle famiglie multiculturali con le quali ho contatto, è la madre ad avere l’eredità linguistica da offrire e, a volte, è lei che sta a casa con i bambini. Questa osservazione non rivela necessariamente che le madri siano più interessati e partecipative, ma mostra che anche i padri sostengono e facilitano la partecipazione dei figli in un programma centrato ad insegnare e a vivere a contatto dell’eredità linguistica (in portoghese, LH – Língua de Herança) e che questo impegno la renda un’esperienza unica. Sia lui brasiliano o meno, la presenza dei padri è l’elemento che fa la differenza durante le lezione.

felicia / papai

Anche l’opposto è purtroppo vero. Sono stata in grado di osservare molti casi in cui il padre si rifiuta di sostenere, facilitare e/o partecipare. Si crea così una barriera che conduce il bambino a trovarsi in due mondi, perdendo l’opportunità di vivere nella globalità di queste due realtà.
E non solo nelle lezione. Nella vita familiare di un bambino bilingue è necessario il coinvolgimento di entrambi i genitori in entrambe le culture.

Se la lingua è cultura, la partecipazione del padre dovrebbe includere mangiare il pane al formaggio, andare alla “festa junina” (manifestazione folclorica culturale realizzata in Brasile) e, più di questo, creare un legame multiculturale tra casa sua e quella dei suoi genitori, i nonni dei bambini.

La mancanza di comunicazione tra le famiglie, quella del padre e quella della madre, può generare ansia da parte dei nonni che possono temere di non essere in grado di comunicare con i loro nipoti, perfino il futuro accademico di questi ultimi potrebbe essere compromesso. Da questo deriva l’importanza della partecipazione del padre come difensore del bilinguismo in casa.
William J. O’Connor è americano e lavora come contabile corporativo. Padre di due bambini brasiliani, ha risposto a tre domande che riassumono molto bene il ruolo del padre nel bilinguismo.

-Perché è importante l’investimento in due lingue?
Stiamo istruendo i nostri figli ad essere bilingue. A casa parlo solo inglese con loro e mia moglie Katia parla solo portoghese. Noi crediamo che l’essere fluente in portoghese sia un vantaggio per i nostri figli per diversi motivi: spesso incontriamo la famiglia e gli amici brasiliani, sia li che qui. Quindi è molto naturale per noi che i nostri figli possano essere in grado di comunicare con loro e giocare con cugini e amici. I nostri figli sono nati in America, ma hanno anche la nazionalità brasiliana. Pertanto devono conoscere non solo il portoghese, ma anche il contesto della cultura brasiliana. C’è molto di più dell’aspetto linguistico. Questa conoscenza può aprire una vasta gamma di conoscenze sulle altre culture e tradizioni e portarli ad una percezione e ad un ragionamento più ampio. Un’educazione bilingue può aumentare le competenze accademiche in molti ambiti.

-Da quello che ho potuto constatare, lei non parla fluentemente il portoghese, ma conosce qualche parola. Come mai s’investe così tanto nel parlare una lingua diversa dalla sua?
Io non sono fluente, non posso ancora parlare in portoghese. Ma il mio vocabolario è in crescita e posso capire il contesto di una conversazione o di un articolo. Visito dei siti di giornali brasiliani regolarmente e provo anche a leggere articoli di riviste. La mia azienda sta cominciando a espandersi nel mercato brasiliano, così la conoscenza del portoghese mi beneficerà nella mia vita professionale.

-Come vede questo investimento tra 10, 15 anni?
Noi crediamo che l’essere fluente in portoghese e in inglese aiuterà e arricchirà la vita personale ed accademica dei nostri figli, così come la loro vita professionale. L’ottima conoscenza della lingua portoghese può essere un ponte per comprendere altre lingue latine. Essendo una nazione con un mercato emergente, l’economia del Brasile è in crescita e sicuramente avrà in futuro un ruolo importante nell’economia mondiale. Professionalmente, i nostri figli potranno beneficiarne in futuro se conosceranno il portoghese e saranno in grado di scegliere dove studiare e lavorare.

 

Screen Shot 2015-10-20 at 8.49.02 PMFelicia è un’educatrice e ricercatrice della lingua portoghese come eredità linguistica. Fondatrice del “Brasil em Mente” ed editrice della “Plataforma Brasileirinhos”.
© I nostri contenuti sono protetti dai diritti d’autore. Condividere solo con il link, citando: Plataforma Brasileirinhos, Brasil em Mente.

Anúncios

Um comentário em “Bilinguismo: Il ruolo del padre che coinvolge l’eredità linguistica

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair / Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair / Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair / Alterar )

Foto do Google+

Você está comentando utilizando sua conta Google+. Sair / Alterar )

Conectando a %s