Il ruolo della comunità nell’ambito del bilinguismo coinvolge l’eredità linguistica

screen-shot-2016-10-09-at-9-50-13-pm

 

screen-shot-2016-10-09-at-8-01-25-am

 

Di Felicia Jennings-Winterle, Colonna Educazione Bilingue
Aggiornato nell’Ottobre/2016, con la collaborazione di Fernanda Krüger, Renata Molina e Carla Pontes.
Traduzione: Uyara Liege

Se due sono meglio di uno e una rondine non fa primavera, educare i bambini bilingue è una cosa che richiede il sostegno di un’intera comunità. Negli anni passati, mi capitava spesso di udire da parte di genitori, di neogenitori oppure di genitori con anni d’esperienza, che si erano appena trasferiti dal Brasile o che lo avevano fatto già da molto tempo, che “non conoscevano nessun brasiliano”, non avevano amici e si sentivano soli. Queste erano anche le ragione per le quali molti di loro avevano rinunciato a parlare portoghese con i loro figli.

Questo è (ed è sempre stato) un aspetto difficile della realtà di chi vive all’estero: dal momento in cui non abbiamo parenti nelle vicinanze, abbiamo bisogno di sostituti. Quindi, gli amici che acquisiamo qui hanno un ruolo chiave. Ora immaginate, cosa potrebbe significare far parte di un gruppo di madri /padri con figli della stessa età che vivono nelle vicinanze e che possono giocare ed imparare insieme, rendendo così viva l’acquisizione della eredità linguistica (in portoghese, LH – Língua de Herança) della vostra famiglia?

In questo post aggiornato (la versione originale è stata scritta nel 2012), è ora possibile celebrare a livello mondiale la lingua portoghese come eredità linguistica (e quindi i verbi del 1 ° paragrafo sono stati modificati dal presente al passato).

Ci sono numerosi gruppi che si incontrano in paesi diversi e molto grande grande è la quantità di risorse su siti, blog e gruppi sui social media, in particolare Facebook, dove i genitori e gli insegnanti di tutto il mondo possono entrare in contatto, scambiare idee sull’educazione bilingue e, naturalmente, esprimere pareri.

“Promuovere” perché c’è bisogno che una rondine annunci l’estate, organizzi eventi ed incontri. “Informare” perché, lo scambio di idee, anche nell’ambito del bilinguismo, fa si che le famiglie crescano, diventino più forti. La comunità nel suo complesso deve essere consapevole dei benefici dell’educazione bilingue e deve quindi applicare le politiche linguistiche a favore di questo stile di vita. “Incoraggiare” perché, siamo d’accordo, a seconda dell’età, della città, del paese e dei figli, mantenere accesa la fiamma del bilinguismo è una sfida costante. Avere un gruppo di famiglie nella stessa situazione rende una sfida tangibile, non una difficoltà.

Una comunità attiva ed unita dovrebbe permettere e contribuire alla promozione e all’incoraggiamento del bilinguismo nell’eredità linguistica, offrendo spazi ed opportunità per lo svolgimento di incontri e manifestazioni dell’eredità culturale e anche di quella locale.
Le proposte educative, di natura privata o governativa, che coltivano i valori culturali e promuovono l’educazione sulla lingua portoghese (come eredità, PLH – Português como Língua de Herança) sono chiamate iniziative*; e il loro compito principale è quello di replicare un mondo in portoghese.

Queste proposte l’eredità linguistica si manifestano attraverso varie attività, le situazioni ed opportunità. L’obiettivo d’incentivare l’appropriazione della cultura brasiliana e della lingua portoghese attraverso legami sociali, affettivi e sensoriali con la lingua comincia a casa ma la continuità deve però avvenire in un gruppo.

È importante fare un’osservazione. I genitori e gli educatori devono essere consapevoli che l’apprendimento e la voglia di parlare e di convivere (anche) nella eredità linguistica prosperano se alla base esiste lo stimolo e se si verificano le opportunità di praticare la lingua nei diversi contesti del bambino, rendendola così questo linguaggio utile e produttivo.

Le iniziative, i progetti, gli incontri possono anche esistere ed essere organizzati vicino casa, ma se non si investe un tempo speciale per mettersi in gioco, queste pratiche finiscono per scomparire … spesso per pura mancanza di numero di persone. Con questo, le opportunità del bambino di sperimentare il Brasile fuori dal Brasile sono ridotte, il che rende difficile ed in alcuni casi invalidante la manutenzione della lingua e dell’identità ereditata. L’impegno della famiglia e la coerenza nella partecipazione delle pratiche sociali sono senza dubbio essenziali nell’ambito dell’eredità linguistica.

Il Portoghese come eredità linguistica ha vinto una data commemorativa
Dal 16 maggio 2014 si celebra il giorno del Portoghese come eredità linguistica. Attraverso questa ed altre azioni, la BEM e decine di altre iniziative stanno facendo un grande ed efficiente lavoro di consapevolezza su questa specialità della lingua portoghese; e in tutto il mondo è in atto uno scambio di informazioni, conoscenze, pratiche e progetti, come non era mai stato fatto prima.

Si possono incontrare le varie iniziative di promozione della lingua portoghese e della cultura brasiliana attraverso la colonna “Pelo Mundo”. Se conosci altre iniziative, raccontaci. Se desideri avanzare una proposta e hai bisogno di una guida, non esitare a contattarci.

 

Screen Shot 2015-10-20 at 8.49.02 PMFelicia è un’educatrice e ricercatrice della lingua portoghese come eredità linguistica. Fondatrice del “Brasil em Mente” ed editrice della “Plataforma Brasileirinhos”.
© I nostri contenuti sono protetti dai diritti d’autore. Condividere solo con il link, citando: Plataforma Brasileirinhos, Brasil em Mente.

Anúncios

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair / Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair / Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair / Alterar )

Foto do Google+

Você está comentando utilizando sua conta Google+. Sair / Alterar )

Conectando a %s